Il momento presente: qui ed ora

 

Uno degli ingredienti fondamentali della mindfulness implica il portare la propria attenzione al qui ed ora.

Stare nel qui ed ora significa vivere le proprie sensazioni corporee e mentali istante dopo istante, lasciando alle spalle un passato che non esiste più, dal quale possiamo cogliere e fare frutto dell’esperienza, e dando un freno momentaneo all’immaginazione del futuro con il sogno e la fantasia.

Difatti, l’unica realtà che esiste è quella del presente, l’unico tempo in cui viviamo gli stati corporei, i processi emotivi e le sensazioni per quello che sono davvero.

 

Vivere nel presente significa rinunciare al cosiddetto “pilota automatico” che è frutto di una percezione automatica e che implica esperienze prive di coscienza e consapevolezza, automatiche e che si esprimono grazie schemi già utilizzati.

Al contrario, nel qui ed ora, noi siamo in grado di direzionare la mente e di processare le esperienze senza condizionamenti e automatismi che ci costringerebbero a rinunciare a vivere con pienezza.

 

Così, la mindfulness ci permette di portare la nostra attenzione al momento presente, allontanandola dai dolorosi e dalle ansie per la quale la mente si arrovella di continuo. Con la mindfulness possiamo vivere le esperienze nella direzione desiderata, lontani il più possibile dagli errori del pilota automatico e da una conseguente percezione condizionata della realtà.